Bper, SpA e fusione in 2016, si guarda a Lombardia e Veneto - Caselli

venerdì 8 maggio 2015 14:11
 

MILANO, 8 maggio (Reuters) - Bper vede tempi lunghi per le operazioni di trasformazione in Spa e fusione e punta a effettuarle in contemporanea nel 2016.

Lo ha detto il presidente dell'istituto modenese Ettore Caselli a margine dell'assemblea di Icbpi.

"Si va senz'altro al 2016, dubito molto al 2015", ha detto Caselli.

In generale sui tempi di trasformazione della governance e del conseguente consolidamento del settore delle popolari, Caselli dice che, anche alla luce di recenti colloqui con vertici di altre popolari, "sarà un'operazione a lungo termine, non credo che sarà un processo breve".

Per Caselli "ci sono molte perplessità" soprattutto in termini di governance che dovranno essere superate. "La governance è importante ma ci sono dei progetti più importanti. In questo momento dobbiamo basarci sulla validità dell'operazione".

Quanto a possibili partner, Bper conferma un interesse per le popolari del Veneto e della Lombardia, mentre sembra lontana l'ipotesi di un matrimonio con Banca Carige.

In merito poi a una riedizione della fusione con Popolare Milano già tentata e poi fallita nel 2007 dopo la bocciatura della componente sindacale maggioritaria del board milanese, Caselli ha risposto: "per noi il no è stato un grosso colpo, ce l'abbiamo ancora sullo stomaco ma adesso i tempi sono cambiati".

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia