Enel, cresce utile gruppo in trim1 a 810 milioni (+7,3%), debito +5,7%

venerdì 8 maggio 2015 08:04
 

ROMA, 8 maggio (Reuters) - Enel ha chiuso il primo trimestre 2015 con un utile netto ordinario di 810 milioni di euro, in crescita del 7,3% sui 755 milioni del primo trimestre del 2014. Cresce di oltre due miliardi (+5,7%) anche l'indebitamento finanziario.

Lo si legge in una nota del gruppo elettrico in cui si dice anche che il risultato netto del gruppo si è fermato a 810 milioni, in calo del 6,7% dagli 868 milioni dello stesso periodo del 2014.

Oggi alle 9,30 i conti del primo trimestre saranno illustrati alla comunità finanziaria in una conference call.

L'ebitda dei primi tre mesi è ammontava a 4,023 miliardi, in linea (+0,8%) con i 3,991 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso.

Nel comunicato la società dice che i "programmi attivati dalle global business lines, finalizzati all'ottimizzazione dei costi e ad un'efficiente gestione degli asset, evidenziano già nei primi mesi dell'anno dei risultati in linea con il trend atteso per l'intero esercizio 2015".

L'indebitamento finanziario netto al 31 marzo ammonta a 39,514 miliardi contro i 37,383 miliardi (+5,7%) al 31 dicembre 2014.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia