Beni Stabili, dimezza perdita in trim1, accordo con Telecom Italia

martedì 5 maggio 2015 19:13
 

MILANO, 5 maggio (Reuters) - Bani Stabili, dopo aver archiviato il primo trimestre con una perdita quasi dimezzata rispetto a un anno prima, ha firmato un accordo quadro per l'estensione e il rafforzamento della partnership con Telecom Italia.

E' quanto si legge in due comunicati diffusi dalla società a borsa chiusa.

L'accordo quadro con Telecom Italia riguarda 149 immobili dei 158 del portafoglio Imser attualmenti locati da Beni stabili a Telecom, che sono valorizzati a 1,7 miliardi a fronte di canoni di locazione annui pari a circa 117 milioni. Tra gli altri l'accordo prevede l'estensione della durata media dei contratti di locazione a fronte di una riduzione dei canoni e un accordo preliminare per il riacquisto da parte di Telecom Italia di due immobili entro il 2015 per 126,3 milioni di euro.

Inoltre è stato firmato un altro accordo preliminare finalizzato allo studio di valorizzazioni su immobili caratterizzati da un potenziale di sviluppo immobiliare e utilizzo alternativo, anche al fine di consentire a Telecom Italia la liberazione anticipata rispetto alle nuove scadenze contrattuali.

Tornando ai conti di Beni Stabili, il gruppo ha archiviato il primo trimestre con una perdita netta, dopo gli appostamenti contabili, di 24,9 milioni dal rosso di 49,2 milioni di un anno prima.

Senza gli appostamenti contabili relativi ai prestiti obbligazionari convertibili equity-linked e prima degli effetti del rimborso anticipato di debiti e relativi strumenti di copertura, il risultato netto sarebbe stato positivo per 24,2 milioni, in miglioramento rispetto agli 11,5 milioni di un anno prima.

Il risultato netto ricorrente Epra è cresciuto a 25,8 milioni dai 19,7 milioni.

I ricavi netti da locazione sono scesi a 46,5 milioni da 48,5 milioni.

Il patrimonio immobiliare della società ammonta a 4,098 miliardi al 31 marzo, dai 4,091 miliardi di fine 2014.   Continua...