Grecia va avanti con vendita Pireo e aeroporti regionali - fonte

martedì 5 maggio 2015 12:13
 

ATENE, 5 maggio (Reuters) - La Grecia finalizzerà presto un accordo da 1,2 miliardi di euro con l'operatore tedesco Fraport per la gestione degli aeroporti regionali e riaprirà le offerte per la quota di maggioranza del porto del Pireo .

Lo ha detto a Reuters un funzionario dell'agenzia per le privatizzazioni Hradf, che ha chiesto di restare anonimo.

Il piano per portare avanti le vendite dei due principali asset -- il cui destino è rimasto in forse da quando il primo ministro Alexis Tsipras è salito al potere -- sembra essere l'ultima concessione offerta dal suo governo nel tentativo di assicurarsi nuovi aiuti da Ue e Fmi.

I ministri dell'Economia, delle Finanze e dei Trasporti, coinvolti nella vendita degli asset, non hanno fatto commenti.

"La questione degli aeroporti regionali sarà conclusa immediatamente", ha detto il funzionario, aggiungendo che un annuncio potrebbe essere fatto entro il 15 maggio.

Il funzionario ha aggiunto che Atene inviterà nei prossimi giorni gli investitori inseriti già in una shortlist a sottoporre entro luglio le proprie offerte per il 51% del Pireo, il porto più grande della Grecia, con l'opzione di alzare la quota al 67% in cinque anni.

La cinese Cosco Group, che già gestisce due delle banchine riservate ai cargo, è tra i cinque offerenti privilegiati.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia