Btp deboli in scia a bond euro, si riducono timori deflazione

lunedì 4 maggio 2015 12:52
 

MILANO, 4 maggio (Reuters) - Viaggia in negativo a metà
seduta il mercato obbligazionario italiano, che ricalca
l'andamento dell'intero comparto dei titoli di Stato della zona
euro.
    Prosegue, dunque, il movimento di correzione innescato la
settimana scorsa dalla lettura deludente del Pil americano,
dall'outlook più cauto di Federal Reserve rispetto ai tempi di
un rialzo dei tassi e dall'emergere di segnali di ripresa
dell'inflazione nella zona euro.
     "E' in atto un 'repricing' di tutti i titoli di Stato
europei e i Btp non fanno eccezione", commenta un operatore da
Milano, che parla di volumi molto contenuti, vista la chiusura
della piazza londinese.
    I primi segnali di ripresa dei prezzi nella zona euro -
confermati stamane dalle indagini congiunturali dell'attività
della manifattura -  inducono alcuni a ripensare la propria
strategia sui titoli di Stato.
    Anche se, dopo solo due mesi di vita, la chiusura del
programma di acquisto titoli, ha ribadito stamane il
vicepresidente Vitor Constancio, non è un argomento all'ordine
del giorno.
    Se il rendimento del decennale tedesco è
salito oltre lo 0,40%, portandosi a livelli antecedenti l'avvio
del quantitative easing il  9 marzo scorso, altrettanto vale per
il tasso del nuovo benchmark italiano giugno 2025,
cedola 1,5%, che sale a 1,53%, sui massimi da fine febbraio. 
    Da notare che non si registrano particolari scostamenti con
il tasso del Btp dicembre 2024, cedola 2,5%,
benchmark fino a giovedì scorso, che offre un rendimento analogo
a quello del nuovo titolo di riferimento.
     Lo spread tra decennali italiani e tedeschi è pressocchè
stabile dalla chiusura di giovedì, ultima seduta di operatività
del mercato prima del ponte del primo maggio, in
area 112 punti base. 
    Resta sui radar degli investitori la situazione della
Grecia, impegnata ormai da tre mesi a negoziare con i creditori
internazionali un pacchetto di riforme e il conseguente sblocco
degli aiuti, senza i quali Atene rischia di non poter rimborsare
la rata da 750 milioni di un prestito ricevuto dal Fondo
monetario internazionale.
    "Mi aspetto che la volatilità prosegua nelle prossime
settimane, in cui le indicazioni macro e la situazione greca
verranno monitorate con particolare attenzione", sintetizza un
secondo trader.
============================= 12,25 ============================
 FUTURES BUND GIUGNO                  156,05   (-0,65)   
 FUTURES BTP GIUGNO                   137,80   (-0,58)   
 BTP 2 ANNI (MAG 17)                  101,977  (-0,007)  0,172%
 BTP 10 ANNI (GIU 25)                 99,710   (-0,478)  1,535%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 146,310  (-1,619)  2,507%
 ======================== SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          175         173
 BTP/BUND 2 ANNI                                 40          43
 BTP/BUND 10 ANNI                               111         111
 minimo                                       110,4       110,4
 massimo                                      126,2       126,2
 BTP/BUND 30 ANNI                               160         163
 BTP 10/2 ANNI                                136,3       128,8
 BTP 30/10 ANNI                                97,2       100,0
 ===============================================================
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia