Fondazione Mps, in 2014 perdita 30 milioni, svalutata Mps per 110 mln

mercoledì 29 aprile 2015 13:13
 

ROMA, 29 aprile (Reuters) - La Fondazione Mps, storico azionista della banca Monte dei Paschi di Siena, ha chiuso il bilancio del 2014 con una perdita di 30 milioni dopo aver svalutato a patrimonio il suo 2,5% di Mps per 110,2 milioni.

Ora la Fondazione dovrà decidere se partecipare e se per tutta la sua quota o solo in parte, al nuovo aumento di capitale da 3 miliardi della banca senese, che in caso di adesione per l'intero 2,5% comporterebbe un ulteriore esborso di 75 milioni.

Eventuali operazioni sulla sua quota in Mps dovranno essere preventivamente autorizzate dal Tesoro, autorità di vigilanza sulle Fondazioni.

La Fondazione ha anche svalutato per quasi 34 milioni la sua partecipazione del 67% nella società di gestioni immobiliari Sansedoni, in attesa che si definisca il nuovo piano industriale della società, di cui è azionista al 21,8% lo stesso Mps e all'11,2% Unieco, secondo il sito della società.

Nella nota che illustra l'andamento dello scorso anno, la Fondazione ricorda che la quota immobilizzata con il 2,5% posseduto di banca Mps, a fine 2014 pesa per il 13% delle attività totali e che dopo aver azzerato la sua esposizione verso le banche creditrici, ora l'ente ha oltre 400 milioni di liquidità.

Nell'attivo patrimoniale della Fondazione, la partecipazione strategica in banca Mps vale 85,9 milioni, pari a un prezzo per azione di circa 0,67 euro.

"Il valore della Conferitaria Mps, incorpora una svalutazione della partecipazione di 110 milioni di euro circa, effettuata sulla base degli eventi accaduti a partire dal secondo semestre del 2014, quali la pubblicazione dei dati di bilancio infrannuali e annuali della banca e gli esiti del Comprehensive Assessment (con il conseguente e notevole andamento negativo del valore di borsa)", spiega la nota della Fondazione.

"La svalutazione non ha avuto effetti sul Conto Economico ma è stata imputata direttamente a Patrimonio Netto, così come previsto dalla normativa vigente".

Tra le altre poste dell'attivo, il fondo Sator Private equity vale 37,4 milioni e la liquidità ammonta a 413 milioni.   Continua...