Buyout, tre in corsa per italiana N&W (distributori), valutata 650 mln

venerdì 24 aprile 2015 19:06
 

LONDRA, 24 aprile (Reuters) - L'azienda italiana N&W Global Vending ha ricevuto almeno tre offerte da operatori di private equity e industrie del settore, in corsa per prendere il controllo di uno dei più grandi produttori di distributori automatici in Europa.

E' quanto dicono quattro fonti vicine alla vicenda.

Apax ha presentato un'offerta la scorsa settimana ed è in lizza con AEA Investors e con il produttore di attrezzature da cucina Franke, rivelano due delle fonti.

N&W è controllata dai fondi di private equity Investcorp ed Equistone, che la valutano circa 650 milioni di euro, ovvero 8,7 volte l'Ebitda (75 milioni).

La società è gravata da un indebitamento di circa 600 milioni di euro, uno dei principali ostacoli ad una vendita.

I portavoce di N&W, Investcorp, Equistone, Apax e Franke Group non hanno voluto commentare. Non è stato possibile avere un commento da AEA Investors, operatore di private equity Usa.

N&W, che è affiancata da Goldman Sachs, attende le offerte vincolanti nel mese di giugno, secondo una delle fonti. Apax sarebbe in pole position.

Con sede a Valbrembo (Bergamo), N&W è nel portafoglio di Investcorp dal 2008. L'azienda è nata nel 2000 dalla fusione della danese Wittenborg e dell'italiana Necta.

La società, che impiega 1.700 persone, ha circa il 40% del mercato europeo dei distributori automatici e ha impianti in Italia, Danimarca e Cina.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia