Monetario, brevissimo in negativo, nessun impatto riversamenti fiscali

venerdì 24 aprile 2015 12:26
 

MILANO, 24 aprile (Reuters) - Tassi a brevissimo in territorio negativo sull'interbancario italiano, al culmine di una settimana che ha visto la scadenza Euribor trimestrale sconfinare sotto zero per la prima volta nella storia, a fronte di un eccesso di liquidità crescente.

Intorno alle 12, l'overnight tratta a -0,015% su cash e -0,010 su repo, a fronte di un Eonia fissato ieri a -0,077%.

"Neppure i riversamenti fiscali hanno smosso la situazione, ora si guarda al fine mese per vedere se emergerà qualche debole tensione", dice il tesoriere di una banca italiana.

Le scadenze fiscali hanno determinato questa settimana flussi in uscita stimati intorno ai 30 miliardi, concentrati sulle sedute di martedì scorso e ieri.

Il tesoriere stima un eccesso di liquidità tra i 240 e i 250 miliardi, "destinato a crescere, con il dispiegarsi del piano di quantitative easing" avviato lo scorso 9 marzo, che prevede l'acquisto da parte della Banca centrale europea di 60 miliardi di euro di securities fino a settembre 2016.

In tale contesto, martedì per la prima volta si è registrata la discesa in territorio negativo dell'Euribor trimestrale .

"Da tempo le scadenze a due mesi erano in negativo, era solo questione di tempo", commenta un secondo operatore da Milano, che prevede una discesa sotto zero anche dell'Euribor semestrale, fissato oggi a 0,066%, da qui alla fine dell'anno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia