Pioneer, raggiunto accordo UniCredit/Santander per polo asset management

giovedì 23 aprile 2015 17:56
 

MILANO, 23 aprile (Reuters) - UniCredit, Santander e le società di private equity Warburg Pincus e General Atlantic hanno raggiunto l'accordo preliminare non vincolante e in esclusiva per integrare Pioneer Investments e Santander Asset Management e dare vita a una società leader a livello globale nel settore dell'asset management.

Lo dice una nota confermando quanto anticipato ieri da fonti.

L'accordo preliminare prevede la costituzione di una holding company che si chiamerà Pioneer Investments e che avrà il controllo delle attività Usa di Pioneer e delle attività integrate di Pioneer e SAM fuori dagli Stati Uniti. UniCredit e le società di private equity deterranno ciascuna il 50% della holding company che, a sua volta, deterrà il 100% delle attività di Pioneer negli Usa e il 66,7% della società risultante dall'integrazione delle attività non Usa di Pioneer e SAM, mentre Santander controllerà direttamente il restante 33,3%.

La realtà integrata continuerà a operare come un'unica entità globale, guidata da un unico management team globale, prosegue il comunicato.

Ai fini dell'accordo Pioneer ha una valutazione (enterprise value) pari a 2,75 miliardi di euro e SAM ha una valutazione di 2,60 miliardi (inclusa la propria partecipazione del 49,5% in AllFunds Bank).

Inoltre si stima che l'operazione possa avere un impatto positivo sul capitale di UniCredit di circa 25 punti base.

Juan Alcaraz, attuale Ceo di Santander Asset Management, sarà il Global Chief Executive Officer della nuova società; Giordano Lombardo, attuale Ceo e Group Chief Investment Officer (Cio) di Pioneer Investments, sarà il nuovo Global Cio e Deputy Ceo.

La società risultante dall'integrazione, con circa 400 miliardi di euro di masse gestite, si posizionerà tra le prime 35 nel mondo e tra le prime 10 in Europa per asset in gestione.

A seguito della firma dell'accordo preliminare, le parti lavoreranno per arrivare alla firma di un accordo definitivo soggetto alle dovute approvazioni societarie e delle autorità di vigilanza, conclude la nota.   Continua...