PUNTO 1-Carige, con aumento capitale 850 mln sereni su cessione Banca Ponti - AD

giovedì 23 aprile 2015 17:26
 

(Aggiunge posizione Fondazione)

GENOVA, 23 aprile (Reuters) - L'aumento di capitale da 850 milioni che Banca Carige lancerà a breve consentirà all'istituto di avere un maggiore spazio di manovra sulla cessione di Banca Cesare Ponti, uno degli asset che l'istituto ha messo in vendita nell'ambito del capital plan presentato alla Bce.

Lo ha detto l'AD Piero Montani nel corso dell'assemblea sul bilancio 2014 e sull'aumento di capitale.

"Abbiamo avviato un processo. Arriveranno, come pensiamo, delle offerte che valuteremo con attenzione", ricorda Montani, rispondendo alla domanda di un azionista sulla prevista vendita dell'attività nel settore del private banking.

"Certo, l'entità dell'aumento di capitale che ci obbliga a chiudere lo shortfall entro luglio ci consente di valutare con maggiore attenzione la bontà e la qualità delle offerte e di sviluppare meglio i ragionamenti", spiega l'AD.

"Se le offerte saranno ritenute congrue, il Cda prenderà una decisione, altrimenti farà un'ulteriore riflessione", aggiunge.

Per Banca Cesare Ponti sono stati selezionati quattro soggetti per l'avvio di una fase di due diligence che dovrebbe portare alla presentazione delle offerte vincolanti.

Secondo quanto si legge nella relazione al bilancio Banca Cesare Ponti ha una valutazione a fair value di 35,6 milioni di euro, superiore al valore contabile di 29,5 milioni.

L'altro asset in vendita, Creditis, viene valutato 75 milioni di euro, a fronte di un valore contabile di 54,1 milioni.   Continua...