Wall Street piatta su dati e trimestrali deludenti

giovedì 23 aprile 2015 16:56
 

23 aprile (Reuters) - Gl indici della borsa Usa sono invariati, con i deboli dati europei, cinesi e americani, insieme a previsioni trimestrali deludenti, che vengono compensati dai guadagni nel settore energia.

L'inatteso aumento delle richieste di sussidi di disoccupazione Usa e il calo delle borse europee per l'andamento del Pmi più debole delle attese hanno portato al calo dei titoli a Wall Street, secondo Donald Ellenberger, capo del multisector strategies di Federated Investors di Pittsburgh.

Il settore energetico invece pareggia i conti crescendo di oltre l'1%.. Infatti, sia il Brent che il futures sul crudo Usa salgono di oltre il 2% sui timori per la sicurezza in Medio Oriente a causa della guerra civile nello Yemen.

Intorno alle 16,30, il Dow Jones perde lo 0,12%, l'S&P 500 cala dello 0,08% e Nasdaq perde lo 0,03.

PepsiCo, Procter & Gamble e 3M hanno tutte citato il rafforzamento del dollaro come causa per aver mancato le stime o per il taglio delle previsioni.

P&G cala dell'1,7% a 81,61 dollari, 3M perde il 2,9% a 159,69 dollari e Pepsi scende dell'1,4% a 95,91 dollari.

Facebook sale dello 0,4% a 84,99 dollari il giorno dopo che l'utile della società ha battuto le stime.

General Motors scende del 2,9% a 36,06 dollari sulla trimestrale deludente, mentre Texas Instruments cala del 7,5% a 54,30 dollari.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia