Zucchi, ok assemblea a deposito ricorso per concordato preventivo in bianco

lunedì 20 aprile 2015 19:40
 

MILANO, 20 aprile (Reuters) - L'assemblea degli azionisti di Zucchi ha deliberato di procedere al deposito della richiesta di concordato preventivo in bianco, per cercare di arrivare alla formalizzazione di un accordo di ristrutturazione con le banche finanziatrici.

Una nota della società spiega che, preso atto della manifestata disponibilità delle banche finanziatrici a proseguire nel dialogo finalizzato alla ristrutturazione dei debiti nonché alla definizione della correlata manovra finanziaria, il deposito avverrà in base al sesto comma dell'ex articolo 161 della legge fallimentare, bloccando così le azioni dei creditori. L'articolo prevede che la società possa depositare il ricorso con la domanda di concordato riservandosi di presentare la proposta, il piano e la documentazione entro un termine fissato dal giudice compreso tra 60 e 120 giorni e prorogabile di non oltre 60 giorni.

"Siamo tutti impegnati a salvare un gruppo importante che occupa 1.00 persone e che rappresenta un pezzo della storia industriale e culturale del Made in Italy", ha detto l'AD Giovanni Battista Vacchi al termine dell'assemblea.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia