BORSE EUROPA deboli a metà seduta

venerdì 17 aprile 2015 12:12
 

LONDRA, 17 aprile (Reuters) - 
 INDICI                        ORE 12,00   VAR %     CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                   3719,37     -0,86     3146,43
 FTSEUROFIRST300               1625,16     -0,65     1368,52
 STOXX BANCHE                  215,33      -1,31     188,77
 STOXX OIL&GAS                 342,3       -0,33     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI           300,87      -1,04     250,55
 STOXX AUTO                    657,23      501,31    
 STOXX TLC                     374,8       -0,45     320,05
 STOXX TECH                    360,31      -0,71     312,18
 
    I mercati europei sono moderatamente deboli questa mattina
con SKF e Syngenta tra i titoli peggiori
dopo trimestrali poco soddisfacenti.
    Alle 12,00 italiane l'FTSEurofirst 300 index, che
ha toccato il massimo degli ultimi 14 anni all'inizio della
settimana, cede lo 0,65% a quota 1625,16.
    Tra le piazze nazionali, alla stessa ora il  britannico FTSE
100 segna -0,19%, il Dax tedesco -1,00%, mentre
il francese CAC 40 perde lo 0,87%.
    SKF cede oltre il 4% dopo aver stimato una domanda piatta
per i suoi prodotti nel secondo trimestre, mentre Syngenta
lascia sul terreno il 3% dopo aver riportato un calo delle
vendite.  
    Secondo alcuni trader, ad appesantire il mood del mercato
restano sullo sfondo i timori legati alla situazione greca che
stanno spingendo gli investitori a prendere profitto dopo il
rally dell'FTSEurofirst 300, pari da inizio anno al 20%.
    Ieri le autorità greche hanno dato segnali misti di sfida e
volontà di trovare un compromesso con i creditori internazionali
sulle riforme richieste per sbloccare ulteriori finanziamenti.
 
    Alle 12 italiane la borsa di Atene è sostanzialmente
piatta a 752,11 punti, con un ribasso complessivo del 9% da
inizio anno.
    "Credo che la situazione greca si risolverà, ma vista la
salita delle borse europee da inizio anno qualcuno si mette in
sicurezza e comincia a prendere profitto", commenta Darren
Courtney-Cook, capo del trading di Central Markets Investment
Management.
    Ion-Marc Valahu, fund manager di Clairinvest, aggiunge che
il leggero rimbalzo dell'euro contribuisce a far
rallentare il rally delle borse oggi.
    "Si consolida un po' visti i timori sulla Grecia e il lieve
rimbalzo dell'euro", spiega.
    Tra gli altri titoli, in evidenza oggi la salita della
francese Thales (+2,4%) dopo che Goldman Sachs ha
portato la raccomandazione a "buy" da "neutral".
    Bene in controtendenza, sempre su listino francese, anche
Accor con un rialzo intorno al 2%.
     
    
   
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia