BORSE ASIA-PACIFICO - Indici ritracciano da massimi settimana su dati Usa

venerdì 17 aprile 2015 08:51
 

INDICE                          ORE 8,30    VAR %   CHIUS. 2014
 MSCI ASIA-PAC.                      517,02   -0,03       467,23
 TOKYO                            19.652,88   -1,77    17.450,77
 HONG KONG                       27.860,x78   +0,42    23.605,04
 SINGAPORE                         3.525,75   -0,19     3.365,15
 TAIWAN                            9.570,93   -0,89     9.307,26
 SEUL                              2.143,50   +0,17     1.915,59
 SHANGHAI COMP                     4.315,89   +2,87     3.234,68
 SYDNEY                            5.877,90   -1,17     5.411,02
 MUMBAI                           28.572,66   -0,33    27.499,42
    17 aprile (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono
contrastate dopo gli scialbi dati macro degli Stati Uniti, anche
se questi rendono meno probabile un rialzo dei tassi da parte
della Fed nel breve termine.
    Il petrolio è sceso nuovamente dopo che l'Opec ha detto che
la sua produzione è aumentata a maggio. 
    Intorno alle 8,40 italiane, l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, scende
dello 0,12%.
    HONG KONG prosegue invece la stringa positiva sulle attese
di nuovi afflussi di denaro dalla terra ferma. Il fondo cinese
Invesco Ltd's ha dichiarato di avere raccolto 11 miliardi di
yuan (1,8 miliardi di dollari) per comprare azioni a Hong Kong.
Prada perde lo 0,89%.
    SHANGHAI si avvia a concludere la settima settimana
consecutiva di guadagni. L'interesse degli investitori si sta
spostando dalle small caps alle blue chips. Ad alimentare
l'ottimismo, un report del broker Shenwan Hongyaun, che prevede
un'ulteriore crescita del mercato azionario cinese, sostenuto
dal governo centrale, con afflusso di nuovo denaro da
investitori retail, fondi pensione e stranieri. 
    SEUL ha registrato il più alto guadagno settimanale dallo
scorso 16 maggio, chiudendo in rialzo per la sesta seduta
consecutiva.
    SINGAPORE ritraccia dai massimi da sette anni toccati nella
seduta del 15 aprile. Cauti gli investitori sulla scia di Wall
Steet.
    Battuta d'arresto per SYDNEY che perde l'1,2% dopo che il
calo del prezzo del minerale di ferro ha incoraggiato le vendite
nel comparto commodities.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia