Mps, da Bce non c'è termine per merger, ad oggi nessun corteggiatore - Viola

giovedì 16 aprile 2015 20:59
 

SIENA, 16 aprile (Reuters) - Bce non ha dato alla banca Mps un termine specifico per una integrazione ma ha sollecitato un percorso definito subito dopo l'aumento di capitale da 3 miliardi che la banca lancerà dopo l'approvazione della trimestrale a maggio.

L'AD Fabrizio Viola in conferenza stampa ha risposto così a una domanda sulle indicazioni ricevute dalla Banca centrale europea e ha detto che ad oggi non c'è alcun corteggiatore per la terza banca italiana.

"La raccomandazione della Bce per l'integrazione è legata alla tempistica del capital plan ma non dice: entro quella data fate il merger", ha detto Viola.

"Raccomanda che i passi verso l'aggregazione siano definiti nel tempo e senza eccessiva indeterminatezza", ha aggiunto.

Poi, sollecitato su possibili contatti, ha detto che "non c'è nessuno".

"Ora abbiamo detto che vogliamo fidanzarci e passato l'aumento di capitale dedicheremo più tempo a questo. Per fidanzarsi occorre essere in due e ora siamo single", ha detto Viola.

(Stefano Bernabei e Silvia Aloisi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia