BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in rialzo, Shanghai a nuovi massimi 7 anni

giovedì 16 aprile 2015 09:34
 

INDICE                        ORE  8,50    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     515,67       1,15     466,23
 TOKYO                         19.885,77    0,08     17.450,77
 HONG KONG                     27.707,89    0,32     23.605,04
 SINGAPORE                     3.527,80     -0,34    3.365,15
 TAIWAN                        9.656,87     1,22     9.307,26
 SEUL                          2.139,90     0,94     1.915,59
 SHANGHAI COMP                 4.184,77     2,46     3.234,68
 SYDNEY                        5.947,50     0,66     5.411,02
 MUMBAI                        28.669,65    -0,45    27.499,42
   16 aprile (Reuters) - I mercati dell'area Asia-Pacifico sono in rialzo oggi,
ad eccezione di Mumbay che si è mossa in controtendenza. I mercati sono rimasti
indifferenti alle preoccupazioni manifestate dalle autorità cinesi per la
crescita del margin trading e soprattutto dei finanziamenti a quest'attività.   
    Alle 8,55 ore italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo (oggi particamente piatto: 0,08%),
cresce del 1,23%%. 
    SHANGHAI ha toccato nuovi massimi di sette anni malgrado la
preoccupazione espressa dalle autorità cinesi per la crescita del credito
all'attività di margin trading; le autorità hanno chiesto alle società che
finanziano queste attività di fare un check dei rischi connessi ai loro
prestiti. I prestiti al margin trading sono cresciuti per la terza settimana
consecutiva e il numero di conti aperti ha raggiunto il livello record di 1,68
milioni. Al fondo però il sentiment dei mercati rimane positivo. "Noi crediamo
che la correzione di breve termine non cambi il trend di fondo positivo del
mercato cinese", ha spiegato in un report Bosera Asset Management. 
    SYDNEY ha chiuso in progresso dello 0,60%, dopo tre sedute in
perdita e pareggiando la perdita dell'ultima seduta. A trainare il mercato i
titoli finanziari, del comparto energia e delle materie prime. 
    A TAIWAN il mercato ha rimbalzato nella seduta odierna fino all'1%
dopo che ieri una forte deflusso di capitali esteri ha fatto declinare gli
indici. L'indice del settore elettronico ha registrato una crescita dell'1,3%:
il fornitore di Apple, Compal Electronics ha guadagnato il 3,35% e i
titoli di Advanced Semiconductor Engineering il 2,5%. 
    SEOUL chiude in rialzo per la quinta seduta consecutiva (0,94%)
sfruttando il calo del dollaro e il rafforzamento della valuta locale, il won,
che ieri ha toccato il massimo dell'ultima settimana sul biglietto verde. 
    HONG KONG  in campo positivo nel corso della seduta. Per gli
investitori le aspettative per questo mercato non sono negative. Secondo la
banca Hsbc, potrebbero arrivare dai fondi cinesi 80 miliardi di dollari di
investimenti sulla piazza. Altri investitori fanno notare che la
sottovalutazione della borsa rispetto all altre piazze cinesi offre possibilità
di guadagni.    
    
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia