SINTESI - Bce convinta di 'qe', Draghi rivendica effetti positivi

mercoledì 15 aprile 2015 17:34
 

* Programma acquisti titoli pubblici procede senza intoppi, evidenti concreti effetti positivi

* Rischi scenario macro restano al ribasso ma squilibrio inferiore

* Inflazione ripartirà per fine anno, insensato parlare ora di quando sarà necessario intervenire su politica monetaria

* 'Qe' sufficientemente flessibile, adattabile in caso situazione muti

di Alessia Pe

MILANO, 15 aprile (Reuters) - Annunciato a fine gennaio e concretamente operativo da poco più di un mese, il programma degli acquisti Bce ampliato ai titoli di Stato della zona euro sta effettivamente dando ossigeno all'asfittico canale del credito e farà riprendere l'inflazione.

Lo rivendica il presidente Mario Draghi di fronte ai giornalisti, nel corso di un incontro con la stampa brevemente interrotto e 'vivacizzato' da una contestatrice.

Le ricadute saranno ancora più positive con la piena messa a punto del programma - acquisti mensili per un totale di 60 miliardi almeno fino a settembre dell'anno prossimo - e non ha dunque senso prendere in considerazione l'ipotesi di sospendere in anticipo una terapia dagli effetti soltanto benefici.

"La realizzazione del programma degli acquisti procede fluidamente, con volumi in linea agli obiettivi. Si vedono inoltre prove concrete degli effetti delle misure di politica monetaria" spiega il presidente, parlando di innegabile miglioramento sul mercato finanziario e di riduzione nei costi di raccolta per il settore privato.   Continua...