BORSE EUROPA su massimi 14 anni, aiutano Nokia e minerrai

mercoledì 15 aprile 2015 12:06
 

LONDRA, 15 aprile (Reuters) - 
 INDICI                       ORE 12,00   VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                  3809,05     0,65     3019
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1650,25     0,64     1316,39
 STOXX BANCHE                 221,15      0,82     194,21
 STOXX OIL&GAS                342,93      1,65     335
 STOXX ASSICURAZIONI          306,44      0,21     228,22
 STOXX AUTO                   665,25      0,97     481,95
 STOXX TLC                    379,15      0,07     297,6
 STOXX TECH                   373,18      -0,19    290,51
 
    L'azionario europeo è in rialzo oggi sui massimi degli
ultimi 14 anni, sostenuto dai guadagni di Nokia, dopo
l'accordo per l'acquisto di Alcatel-Lucent, e dalla
buona performance dei titoli minerari grazie al rafforzamento
dei prezzi delle materie prime.
    Il gigante delle tlc finlandese guadagna il 3,1% dopo
l'intesa per acquistare la rivale francese per 15,6 miliardi di
euro. L'accordo sarà finalizzato nel primo semestre del 2016 e
ci si attendono risparmi sui costi operativi per 900 milioni di
euro entro la fine del 2019, secondo quanto reso noto
dall'azienda. 
    Alcatel-Lucent, che ieri ha messo a segno un progresso del
16% in attesa del deal, oggi cede l'11%, con alcuni analisti che
ritengono che l'accordo sia meno favorevole per l'azienda
francese sulla base del prezzo del titolo salito tanto ieri.
    Alle 12,00 italiane l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300
 sale dello 0,64% a 1650,25 punti, dopo aver toccato
quota 1.653,19, massimo dal 2000.
    Alla stessa ora lo STOXX Europe 600 Oil and Gas 
guadagna l'1,65% dopo che il Brent è salito di quasi un dollaro
oggi. Royal Dutch Shell, Tullow Oil e BP 
segnano tutte progressi tra lo 0,8 e il 2,4%.
    I minerari sono in rialzo anche dopo le notizie negative sul
Pil cinese - cresciuto al tasso minimo da sei anni - che hanno
rafforzato le speranze di nuovi stimoli in arrivo per l'economia
del più grosso consumatore di materie prime del mondo.
    L'indice settoriale registra un aumento del 2,4%.
 
    Tra le piazze nazionali, alla stessa ora il  britannico FTSE
100 segna +0,37%, il Dax tedesco +0,43%, mentre
il francese CAC 40 sale dello 0,65.
    Gli investitori si concentrano sulla prossima riunione del
board Bce, che potrebbe sanzionare ulteriori fondi di emergenza
alla Grecia, tra i primi chiari segnali di ripresa in
Europa. 
    Tra gli altri titoli in evidenza oggi, Danone 
guadagna quasi il 2% dopo vendite oltre le attese nel primo
trimestre.
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia