Mondadori, prosegue due diligence Rcs Libri, bene Costa-Jovane - Mauri

lunedì 13 aprile 2015 16:05
 

MILANO, 13 aprile (Reuters) - La due diligence di Mondadori su Rcs Libri prosegue senza sorprese e la prevista conferma dell'AD di Rcs Pietro Scott Jovane, affiancato da Maurizio Costa (ex AD di Mondadori) alla presidenza, è positiva.

Lo ha detto l'AD di Mondadori Ernesto Mauri a margine di un evento.

La conferma di Jovane "non ci dispiace, avevamo già iniziato a lavorare con lui", ha detto il manager. Quanto all'arrivo in Rcs di Costa, oggi presidente Fieg, Mauri ha commentato: "Mi piace lavorare con la gente che conosco".

Il 23 aprile l'assemblea di Rcs dovrà rinnovare il consiglio. Se la lista di maggioranza non ha dubbi di passare, sono in competizione per un terzo dei consiglieri le due liste di minoranza, quella di Urbano Cairo e quella degli investitori istituzionali.

Sulla possibilità che Cairo, proprietario di Cairo Communication, possa ottenere una propria rappresentanza in consiglio, Mauri ha commentato: "E' un concorrente, ma è un professionista e io amo i professionisti".

Il 18 febbraio Mondadori ha annunciato la presentazione di un'offerta non vincolante per Rcs Libri valutandola, secondo quanto riferito da alcune fonti, tra i 120 e i 150 milioni. Il 6 marzo il Cda di Rcs ha deciso di aprire trattative in esclusiva con Mondadori fino al prossimo 29 maggio. La decisione finale spetterà dunque al nuovo Cda di Rcs, dove tra l'altro non è prevista la conferma di Piergaetano Marchetti, tra i più agguerriti oppositori alla cessione dei Libri. Anche Urbano Cairo ha espresso il proprio dissenso sull'operazione.

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia