Anima, per Poste acquisto quota Mps è ipotesi, non priorità - fonte

venerdì 10 aprile 2015 17:58
 

MILANO, 10 aprile (Reuters) - L'acquisizione da parte di Poste Italiane della quota che Mps detiene in Anima è un'ipotesi, ma non una priorità.

E' quanto spiega una fonte vicina al dossier.

"E' un'ipotesi, ma la società al momento ha altre priorità", spiega le fonte.

Oggi un quotidiano citava Poste tra i potenziali acquirenti della quota che è vincolata al lock up di un anno legato alla quotazione del titolo avvenuta il 16 aprile 2014 e ad accordi parasociali di Mps con l'altro socio Pop Milano in base ai quali la cessione dell'intera partecipazione deve essere autorizzata dalla banca lombarda se avviene prima di 36 mesi dalla quotazione dell'asset manager (aprile 2017). Nessun commento da Pop Milano e Anima.

Attualmente Mps detiene il 10,3% di Anima, Bpm il 16,8%, secondo il sito Consob. La società capitalizza circa 2,2 miliardi di euro.

A seguito delle indiscrezioni stampa oggi Anima ha registrato un balzo del 7,52% a 7,795 euro, sui massimi dalla quotazione in Borsa, dove era approdata con un prezzo di collocamento fissato a 4,2 euro.

(Elisa Anzolin)

  Continua...