BORSE ASIA-PACIFICO - Mercati ancora positivi in fine settimana

venerdì 10 aprile 2015 08:53
 

INDICE                        ORE  8,49    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     509,28       0,50     467,23
 TOKYO                         19.907,63    -0,15    17.450,77
 HONG KONG                     27.087,88    0,53     23.605,04
 SINGAPORE                     3.475,09     0,43      3.365,15
 TAIWAN                        9.617,70     0,52      9.307,26
 SEUL                          2.087,76     1,40      1.915,59
 SHANGHAI COMP                 4.033,89     1,93      3.234,68
 SYDNEY                        5.968,40     0,61      5.411,02
 MUMBAI                        28.842,91    -0,15    27.499,42
 
    10 aprile (Reuters) - Mercati asiatici ancora in rialzo oggi, con una nuova
settimana di guadagni, mentre il dollaro ha perso un po' di forza dopo i
gauadgani nottata e la borsa di Tokyo è arrivata a toccare dopo 15 anni i 20.000
punti, salvo poi ritracciare e chiudere in ribasso.
    Intorno alle 8,50 italiane, l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, è in rialzo dello 0,5%.
    I mercati non sembrano aver reagito ai dati sull'inflazione cinese, stabile
a marzo all'1,4%, mentre i prezzi alla produzione sono calati un po' meno del
previsto, mantenendo la pressione sui margini di profitto delle aziende cinesi
mentre Pechino cerca di stimolare la crescita.
    "Complessivamente, l'economia cinese è ancora alle prese con una pressione
al ribasso senza alcun miglioramento sostanziale, e il rischio di deflazione è
ancora presente", commenta Yu Pingkang, capo economista di Hutai Securities da
Shenzhen, aggiungendo che la banca centrale dovrebbe aumentare la politica di
quantitative easing per ridurre i costi finanziari e sostenere la crescita.
    SHANGHAI è la migliore piazza della regione, con un rialzo
dell'1,7%, dopo che i dati sull'inflazione hanno rafforzato le attese di un
nuovo intervento di QE da parte delle autorità cinesi. Cresce, ma in misura
minorem, anche HONG KONG, che però si avvia a chiudere la settimana con
un +7%, la maggiore crescita settimanale in tre anni, mentre continua l'afflusso
di investimenti dalla Cina continentale. Prada guadagna oltre l'1%. 
    SEOUL ha toccato i livelli più alti dal luglio 2014 grazie alle
speranze sui ricavi trimestrale, che hanno spinto gli investitori stranieri ad
agire. Il won, la moneta locale, ha guadagnato per la settimana l'1% sul
dollaro.
    SYDNEY ha chiuso in rialzo, +0,6%, grazie a un rimbalzo dei titoli
del comparto energetico seguito al recupero dei prezzi del petrolio.
    Positiva anche TAIWAN, sulla scia di Wall Street. Balza di quasi il
3% TSMC, il più grande produttore mondiale su appalto di chip, grazie alle
attese sui dati sulle vendite di marzo. Per gennaio e febbraio, l'aumento era
stato del 52%.
    
    
    Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia