Borsa Usa in calo, pesano titoli energia su scia calo greggio

venerdì 13 marzo 2015 17:02
 

NEW YORK, 13 marzo (Reuters) - Gli indici di Wall Street muovono al ribasso e si avviano a chiudere in calo la terza settimana consecutiva, sulla scia del rafforzamento del dollaro, che rischia di erodere i profitti delle grandi multinazionali, e del ribasso dei prezzi del greggio, che mette sotto pressione i titoli dell'energia.

Il prezzo del greggio leggero Usa cede il 3,8% a 45,28 dollari al barile dopo che l'International Energy Agency ha spiegato che l'eccesso di greggio a livello globale continua a crescere e che la produzione negli Usa non mostra segni di rallentamento.

L'indice dei titoli energetici cede l'1,4%.

"E' stata un po' una sorpresa che gli Usa continuino a produrre a un tale livello e questo eccesso di greggio spinge i prezzi al ribasso", spiega Michael Arone, chief investment strategist per State Street Global Advisors U.S. Intermediary Business.

Il dollar index è in rialzo dello 0,72%.

Infine il dato sul sentiment dei consumatori elaborato dall'Università del Michigan ha mostrato un calo a marzo, sotto le attese degli analisti.

Intorno alle 17 italiane, il Dow Jones cede l'1,27%, l'S&P 500 l'1,01% e il Nasdaq lo 0,9%.

Tra i singoli titoli, FXCM sale del 23,7% dopo aver pubblicato risultati trimestrali sopra le attese.

AEROPOSTALE perde oltre il 18% dopo aver previsto una perdita trimestrale superiore alle attese degli analisti.   Continua...