Unicredit, possibile riduzione target funding per 2015 -Ghizzoni

venerdì 13 marzo 2015 15:26
 

CERNOBBIO (Como), 13 marzo (Reuters) - Unicredit potrebbe ridurre l'importo del funding di quest'anno, previsto in 26 miliardi di euro, in quanto il ricorso ai finanziamenti Tltro della Bce riduce le esigenze di liquidità.

La ha detto l'AD della banca Federico Ghizzoni in un conferenza stampa a margine del Workshop Ambrosetti di Cernobbio.

"Avevamo 26 miliardi per quest'anno, ma probabilmente ci fermeremo sotto, come esigenze" ha affermato Ghizzoni. "Ad oggi non abbiamo ancora fatto valutazioni specifiche, ma il ricorso al Tltro riduce le esigenze di liquidità, quindi probabilmente ridurremo il target".

In conferenza stampa Ghizzoni ha affermato che nelle prossime riaperture dei Tltro, pur non avendo necessità di liquidità, Unicredit parteciperà per un ammontare tra i 4/5 e i il plafond massimo di 6/7 miliardi "per dare un segnale in direzione alla domanda".

RIFLESSIONE SU FUNDING

L'AD ha tuttavia sottolineato la situazione attuale di bassi tassi di interesse, affermando che si potrebbe protrarre per due-tre anni.

"Ad ogni modo stimolerò una riflessione all'interno della banca sull'eventuale convenienza di fare di più, già da quest'anno, perché quella attuale è una finestra favorevole per fare funding, anche se non c'è da parte nostra una necessità immediata" ha affermato l'AD.

  Continua...