UniCredit, colloqui "caldi" su Pioneer con Santander, focus su chiusura deal-AD

venerdì 13 marzo 2015 12:04
 

CERNOBBIO, 13 marzo (Reuters) - I colloqui tra UniCredit e Santander per l'integrazione delle rispettive società di asset management, Pioneer e Santander Asset Management, sono "caldi" e gli istituti sono concentrati sul completamento del deal.

Lo ha detto il Ceo di UniCredit Federico Ghizzoni a margine del convegno Ambrosetti a Cernobbio.

Ghizzoni ha poi aggiunto che la banca è in discussione continua con le autorità Usa in merito all'accusa di possibili violazioni della normativa anti-riciclaggio per transazioni finanziarie con paesi come l'Iran e il Sudan.

"Vediamo come procede", ha aggiunto il banchieri.

Ieri Commerzbank ha raggiunto un accordo con le autorità Usa che prevede il pagamento di 1,45 miliardi di dollari. In passato altri istituti, tra cui BNP Paribas o Hsbc, sono stati multati o hanno raggiunto accordi sulla vicenda.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia