Grecia, progressi insufficienti, ma non vogliamo fallimento - Juncker

venerdì 13 marzo 2015 10:05
 

BRUXELLES, 13 marzo (Reuters) - Il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, parlando al termine dell'incontro con il premier greco, Alexis Tsipras, ha detto che i progressi nelle trattative tra Atene e i creditori sono insufficienti e che verranno formulate delle "proposte" per superare le differenze.

"Non sono soddisfatto degli sviluppi delle ultime settimane", ha affermato Juncker. "Non penso che abbiamo fatto progressi sufficienti".

Al fianco di Tsipras, che si è detto "ottimista", Juncker ha aggiunto: "Escludo drasticamente un fallimento. Non voglio un fallimento. Vorrei che gli europei procedessero insieme. Non è tempo di divisioni. E' tempo di procedere insieme".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia