PUNTO 1-Tap, Tar rigetta ricorso Regione Puglia contro ministero Ambiente

giovedì 12 marzo 2015 16:48
 

(Aggiunge background)

ROMA, 12 marzo (Reuters) - Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso presentato dalla Regione Puglia per sottoporre il progetto di gasdotto Tap (Trans adriatic pipeline) alla valutazione più restrittiva della cosiddetta direttiva Seveso, che non era stata ritenuta applicabile dal ministero dell'Ambiente.

E' quanto si legge sull'ordinanza dei magistrati amministrativi.

Il tribunale ritenendo "che non sono ravvisabili, in questa fase, i presupposti del pericolo di pregiudizio irreparabile in quanto, è ancora 'in fieri' il procedimento di autorizzazione unica respinge l'istanza cautelativa".

La Regione Puglia, contraria alla costruzione del gasdotto per motivi ambientali, aveva fatto ricorso al tribunale amministrativo per chiedere una sospensiva cautelativa della decisione del ministero.

"Si tratta, come è evidente di un importante successo per Tap", commenta in una nota il responsabile media di Tap, Luigi Quaranta.

Il gasdotto porterà in Europa, via Turchia e Grecia, il gas azero per il 2020.

Al consorzio Tap partecipano Bp (20%), Socar (20%), Statoil (20%), Fluxys (19%), Enagás (16%), e Axpo (5%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia