Rcs in forte calo in borsa, per broker conti 2014 misti, delude outlook

giovedì 12 marzo 2015 11:58
 

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Rcs è in deciso calo in borsa dopo i conti pubblicati ieri a mercati chiusi.

Gli analisti, che vedono luci e ombre nei risultati del quarto trimestre, sono delusi dalle indicazioni del gruppo sul 2015 che di fatto comportano una revisione al ribasso, in termini assoluti, dei target del piano al 2015 presentato due anni fa. Qualcuno crede anche che si faccia più concreto il rischio di un aumento di capitale.

In un mercato poco mosso, intorno alle 11,50 Rcs cede il 5% a 1,219 euro (sopra il minimo intraday di 1,201 euro) con volumi intensi, pari già alla media di un'intera seduta.

Esn/Banca Akros ha tagliato la raccomandazione sul titolo a "hold" da "buy" con target rivisto a 1,4 da 1,5 euro e parla di "risultati misti e guidance sotto il consensus".

Sui conti 2014, l'analista parla di ricavi in linea con le attese e debito migliore, mentre giudica deludente l'Ebitda che non ha centrato l'obiettivo di triplicare il dato 2013. In particolare è negativamente sorpreso da ricavi e margini dell'area Libri. Quanto al 2015, le stime di ricavi intorno a 1,3 miliardi con un Ebitda al 9% (ossia 120 milioni) si scontrano con il piano 2013-2015 che ipotizzavano 1,5 miliardi di ricavi e 150 milioni di Ebitda. Il consensus era di 130-140 milioni.

Anche Kepler Cheuvreux ha ridotto a "hold" da "buy" il rating con target da 1,55 a 1,4. "Dopo l'andamento positivo da inizio anno (+37%), abbassiamo il giudizio perché pensiamo che dal punto di vista dei fondamentali Rcs sia correttamente valutata", dice lo studio che giudica "incerta" la prevista crescita dei ricavi e "più difficile del previsto" la cessione degli ultimi asset non core, elementi che "aumentano la probabilitià di un aumento di capitale".

Mediobanca Securities ribadisce invece "outperform", anche se rivede il target a 1,73 da 1,89 euro. Ai risultati trimestrali "misti", dice, si affianca una guidance "cauta" che ha portato la banca ad abbassare le sue stime sull'Ebitda 2015 da 143 milioni a 131 milioni. Le cessioni rimaste "potrebbero cambiare il quadro", conclude Mediobanca che valuta i Libri 140 milioni e 45 milioni la partecipzione di Rcs nel settore radio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...