Generali cede in borsa 3%, analisti delusi da risultato operativo

giovedì 12 marzo 2015 09:20
 

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Generali apre in netto calo in borsa dopo i conti del 2014 che sembrano deludere gli analisti per ciò che riguarda il risultato operativo nonostante la cedola generosa e il quadro generale ritenuto comunque positivo.

La compagnia ha chiuso il 2014 con un utile netto in calo a 1,67 miliardi di euro da 1,915 miliardi a causa di oneri straordinari legati a Bsi e Ingosstrakh. Il risultato operativo è invece cresciuto del 10,8% a poco più di 4,5 miliardi. La compagnia, inoltre, distribuirà, un dividendo di 0,60 euro per azione (+33%).

"Vediamo risultati un po' deboli in termini di utili operativi, ma per ciò che riguarda la generazione di cassa riteniamo che la guidance per il 2015 di 1,5 miliardi potrebbe portare a ulteriori aumenti dei dividendi", commenta Michael Huttner di JP Morgan Cazenove.

"Siamo incoraggiati dalla chiusura dell'anno", spiega James Shuck di Ubs che, tuttavia, sottolinea come Generali abbia riportato un utile operativo del quarto trimestre "leggermente brutto", sotto le stime del broker. "Nel complesso siamo incoraggiati dalla chiusura dell'anno ma ci piacerebbe avere commenti più dettagliati sull'adeguatezza patrimoniale", conclude Shuck.

Alle 9,10 Generali cede il 2,99% a 18,50 euro con volumi pari già a quasi la metà della media sull'intera seduta dell'ultimo mese. Lo stoxx europeo del settore sale dello 0,13%. Da inizio anno Generali ha un saldo positivo del 12,18% e solo negli ultimi cinque giorni ha guadagnato il 3,98%.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia