Kinexia, con Biancamano intesa per impianto in Iran, 200 mln ricavi potenziali

martedì 10 marzo 2015 17:56
 

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Kinexia e Biancamano hanno siglato un memorandum of understanding (Mou) con le autorità iraniane per la realizzazione e la gestione di un impianto per la valorizzazione e lo smaltimento dei rifiuti della città di Karaj.

Lo dice un comunicato congiunto spiegando che l'intesa riguarda un accordo di concessione, che deve essere ancora finalizzato, per i servizi di smaltimento rifiuti della durata di quindici anni e con un giro d'affari potenziale di oltre 200 milioni di euro.

L'intesa prevede un periodo di sei mesi per discutere e definire gli aspetti economici e finanziari del contratto "e che dovranno ben considerare tutte le circostanze collegate alle ancora esistenti sanzioni verso l'Iran sia per le forniture tecnologiche che per la libera circolazione di valuta sul mercato bancario internazionale", specifica il comunicato.

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia