Banche, rimuovere eccessiva incertezza su capitale minimo -Abi

martedì 10 marzo 2015 16:36
 

ROMA, 10 marzo (Reuters) - Le richieste di soglie individuali di capitale prudenziale che in questi giorni la Bce ha comunicato alle banche vigilate, italiane comprese, sono avvenute sulla base di procedure basate su un metodo non reso pubblico, generando confusione e incertezza sulla dotazione patrimoniale minima.

Il direttore generale dell'associazione delle banche italiane, Giovanni Sabatini, ha chiesto in una audizione al Senato un quadro di regole e di vigilanza basato su "certezza, stabilità, trasparenza e assenza di pro-ciclicità".

Questa maggiore chiarezza serve "affinché le banche possano pianificare al meglio le proprie attività e non essere costrette ad adottare policy eccessivamente cautelative in termini di utilizzo nell'attività creditizia".

Sabatini elenca quindi una serie di elementi di preoccupazione.

"Non si vorrebbe poi che la Bce adottasse, come ha già fatto per alcuni aspetti l'Eba nell'ambito dei recenti stress test, un approccio di 'armonizzazione asimmetrico' alle discrezionalità nazionali", ha detto citando ad esempio il caso del filtro prudenziale relativo ai titoli di Stato inclusi nelle attività disponibili per la vendita.

"Se fosse rimosso allora parrebbe equo armonizzare anche l'aspetto della deduzione dal capitale primario anche di altri cespiti aventi rilievo relativamente maggiore presso altre banche europee, rispetto a quelle italiane".

Altro elemento di preoccupazione è legato all'ipotesi discussa a livello internazionale di rivedere il trattamento a fini patrimoniali del rischio sovrano, facendo accantonare capitale a fronte dell'esposizione in titoli di Stato detenuti.

Infine preoccupano le conseguenze per le banche italiane dell'analisi sui modelli di business degli istituti, che sarà centrale nel nuovo processo di vigilanza prudenziale del Single supervisory mechanism.

"Valutare che un certo business mix sia o non sia in grado di garantire una redditività, corretta per il rischio, sostenibile nel tempo, con metodiche non ancora del tutto rese note e comunque praticate per la prima volta in un contesto innovativo, è fonte di grave incertezza", dice Sabatini.   Continua...