Borsa Usa in calo, pesano timori su Grecia, calo greggio

martedì 10 marzo 2015 15:37
 

NEW YORK, 10 marzo (Reuters) - Borsa Usa in calo a inizio seduta, appesantita da rinnovate preoccupazioni sull'esito delle trattative sul debito greco e dalla debolezza del petrolio che condiziona il comparto energetico.

Intorno alle 15,20 italiane, il Dow Jones cede l'1,2%, l'S&P 500 perde l'1% e il Nasdaq scende dell'1,3%.

Domani inizierà a Bruxelles un tavolo tecnico tra Atene e i suoi creditori internazionali per arrivare allo sblocco di nuovi finanziamenti, ma i ministri della zona euro hanno avvertito la Grecia che non c'è tempo da perdere. Anche se gli Usa sono poco esposti direttamente alla Grecia, gli investitori temono un allargamento dell'incertezza su altri paesi della zona euro.

Nonostante ciò, principali indici Usa restano sotto i loro massimi storici per meno del 3%.

"Le valutazioni oggi sono ragionevoli, non sono più basse", dice Nicholas Colas, strategist di ConvergEx Group a New York. "Siamo a un livello in cui faremo ancora nuovi massimi, ma crescerà anche la volatilità nel corso della salita".

Bene Qualcomm il giorno dopo l'annuncio di un buyback di azioni fino a 15 miliardi di dollari e l'incremento del dividendo.

Corre Urban Outfitters che ieri sera ha riportato utili superiori alle attese grazie a un aumento delle vendite.

Scende per contro Barnes & Noble sulla scia del calo del fatturato trimestrale.

In calo dell'1,5% APPLE ; ieri l'AD Tim Cook ha presentato alcune immagini del nuovo Apple Watch.   Continua...