Borsa Milano poco mossa, deboli energetici ed auto

martedì 10 marzo 2015 09:22
 

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Piazza Affari è poco mossa nelle prime battute, risentendo delle preoccupazioni per la situazione in Grecia e per i deboli dati cinesi.

In Cina, a febbraio, l'inflazione ha registrato un inaspettato rialzo, ma i prezzi alla produzione sono scesi ancora.

Intorno alle 9,20 l'indice FTSE Mib segna +0,04%, l'Allshare +0,09%.

Tra i singoli titoli, in evidenza PIRELLI, tra i migliori titoli del listino principale con un rialzo dell'1,7%.

Positive le banche e in particolare le popolari. In evidenza BPER, con un rialzo di oltre il 2%.

Tonica anche FINMECCANICA.

Deboli i titoli del comparto energetico. ENI cede lo 0,84%, TENARIS l'1,34%, SAIPEM lascia sul terreno lo 0,5%.

Avvio di seduta sotto tono per il comparto auto, con FCA e CHN INDUSTRIAL in lieve ribasso.

Tra i titoli a minore capitalizzazione, balza KINEXIA (+9,4%) dopo essersi aggiudacata una gara in Albania e le indiscrezioni su un deal in Iran.   Continua...