Borsa Milano rallenta in finale e chiude poco mossa, bene Mps, Moncler, Yoox

venerdì 6 marzo 2015 17:50
 

MILANO, 6 marzo (Reuters) - Piazza Affari ripiega nel finale e chiude poco mossa una seduta trascorsa con segno positivo grazie alla spinta delle banche e nonostante i dati sull'occupazione Usa abbiano rafforzato l'idea di una stretta monetaria della Fed a giugno.

"I dati di oggi supportano la nostra visione che la Fed comincerà a normalizzare la sua politica a giugno. E sembra cosa fatta che la guidance 'paziente' verrà abbandonata nel comunicato del Fomc di marzo", spiega Harm Bandholz, capo economista per gli Usa di UniCredit Research.

Gli occupati Usa di febbraio sono aumentati di 295 mila unità, oltre le attese, con un tasso di disoccupazione sceso al 5,5% dal 5,7%.

A livello domestico ha tenuto invece banco l'accordo raggiunto ieri e approvato dalle commissioni della Camera sul tetto al voto del 5% nell'ambito della riforma delle popolari.

L'indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,16%, l'Allshare dello 0,30%. Debole Londra, poco mosse Parigi e Francoforte. Volumi per 3,39 miliardi di euro.

MPS spicca tra bancari comunque positivi e con volumi leggermente sopra la media. L'avvicinarsi del momento in cui sarà varato l'aumento di capitale e la schiarita sul fronte della riforma delle popolari innescano speculazioni sul titolo, anche se i trader non segnalano nulla di circostanziato.

Rialzi superiori all'1% per tutte le POPOLARI. "Le modifiche proposte non cambiano l'essenza del decreto e riteniamo che le banche agiranno per cercare un nocciolo duro di azionisti che diano stabilità alla governance e al management", si legge nella 'morning call' di Intermonte.

Vola MONDADORI dopo l'annuncio dell'esclusiva per l'eventuale acquisto di Rcs Libri. Positiva anche RCS.

Prosegue il buon momento del lusso e del retail con denaro su MONCLER e YOOX. Male l'energia nonostante uno stoxx europeo poco mosso.   Continua...