Borsa Usa in calo dopo occupati oltre attese, Apple festeggia ingresso nel Dow

venerdì 6 marzo 2015 17:22
 

NEW YORK, 6 marzo (Reuters) - Wall Street in flessione oggi, con l'indice S&P 500 che si prepara a chiudere la seconda settimana in territorio negativo dopo che il robusto dato sugli occupati ha rispolverato le attese di rialzo dei tassi di interesse prima del previsto.

Gli occupati non agricoli sono aumentati di 295.000 unità il mese scorso, oltre le stime per una crescita di 240.000 unità dopo che i numeri di gennaio sono stati rivisti al ribasso a +239.000. Il tasso di disoccupazione è sceso al 5,5% dal 5,7% di gennaio.

"Si sta cercando di capire se la Fed alzerà i tassi, probabilmente adesso intorno a giugno rispetto a settembre che era il momento a cui si guardava prima", ha detto Tracie McMillion, responsabile dell'asset allocation di Wells Fargo Investment Institute a Winston-Salem, Nord Carolina.

Nell'ultima revisione dell'indice Dow Jones Industrial Average, Apple, la maggiore società americana per capitalizzazione, sostituirà AT&T, secondo quanto reso noto da S&P Dow Jones Indices. Il titolo Apple sale del 2% circa mentre AT&T arretra dell'1,4%.

Intorno alle 17,10 il Dow Jones cede lo 0,9% appena sotto i 18.000 punti, lo S&P 500 lo 0,8% a 2.084 e il Nasdaq Composite lo 0,5% a 4.956. Dow e S&P sono reduci entrambi dai massimi storici toccati il 2 marzo quando anche il Nasdaq è salito sopra quota 5.000 punti per la prima volta in quindici anni.

Tutte le 31 banche Usa hanno superato gli "stress test" secondo quanto comunicato ieri dalla Federal Reserve. Bank of America balza del 2,3% a 16,36 dollari guidando i finanziari che viaggiano piatti e sono il migliore settore del S&P.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia