Rcs, "valore distrutto da scelte discutibili" - Renzi a Espresso

giovedì 5 marzo 2015 13:08
 

ROMA, 5 marzo (Reuters) - Il presidente del Consiglio Matteo Renzi non è preoccupato, a differenza del suo ministro della Cultura Dario Franceschini, dell'offerta di Mondadori, controllata Mediaset, su Rcs libri, quanto piuttosto dalla perdita di valore per "scelte discutibili" da parte di Rcs Mediagroup.

E' quanto si legge in una intervista pubblicata oggi sul sito del settimanale L'Espresso, il cui gruppo è concorrente di Rcs Mediagroup.

«Capisco Dario. Ma non sono preoccupato. Il problema di Rcs, vogliamo dirlo?, è che un'azienda straordinaria è stata fortemente indebolita. Non mi preoccupo di Mondadori, mi preoccupo di Rizzoli-Corriere della Sera il cui valore è stato distrutto da scelte discutibili. Mi dispiace da italiano che una grande azienda editoriale sia in difficoltà», risponde Renzi all'intervistatore Marco Damilano che gli chiede se è preoccupato come Franceschini sulla possibile acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori.

Domani il cda di Rcs dovrebbe esaminare, oltre all'offerta di Mondadori per la divisione Libri, anche un'offerta di Clessidra per le tre radio controllate insieme alla famiglia Hazan tramite Finelco, secondo quanto detto a Reuters da fonti vicine alle trattative.

Il Cda di Rcs si è già riunito il 2 marzo per un aggiornamento sul piano di cessioni che entro settembre deve portare nelle casse delle banche creditrici 250 milioni. All'appello mancano circa 80 milioni.

La prossima assemblea di primavera dovrà rinnovare anche l'attuale cda. Il nuovo, fra l'altro, dovrà procedere alla nomina del nuovo direttore del Corriere della sera, visto che l'attuale direttore Ferruccio de Bortoli, finirà il suo mandato a fine aprile, come annunciato dalla società lo scorso autunno.

Secondo indiscrezioni non c'è ancora un accordo fra i principali soci di Rcs sul nome del nuovo direttore.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia