Mps, assemblea aumento 14 aprile, raggruppamento 1 a 20, Tesoro verso 4%

mercoledì 4 marzo 2015 20:01
 

ROMA, 4 marzo (Reuters) - Il consiglio di amministrazione di Banca Mps ha proposto all'assemblea del 14 aprile di aumentare il capitale fino a 3 miliardi previo raggruppamento delle azioni, in ragione di una nuova ordinaria ogni venti possedute.

La banca ha detto che darà al Tesoro 449 milioni di nuove azioni, al prezzo calcolato oggi come media dei precedenti 10 giorni, come pagamento degli interessi di 243 milioni di euro dovuti sui Monti bond.

Il Tesoro, calcola la banca, avrà post aumento una quota di circa il 4% considerando la attuale capitalizzazione, il nuovo aumento e valori in linea con quelli attuali.

Il Mef si è reso disponibile a non vendere le azioni che avrà dal 1 luglio nei successivi 180 giorni.

L'aumento di capitale da 3 miliardi è necessario alla Banca senese per colmare lo shortfall evidenziato con lo stress test della Bce e per rispettare il target di capitale 2015 che la nuova vigilanza europea ha indicato in un Cet1 del 10,2%.

Oggi Banca Mps ha chiuso in rialzo del 2,55% chiudendo a 0,5640. Nei dieci giorni precedenti la media del prezzo di riferimento è stata circa di 0,59 euro.

La banca ha detto che prevede di lanciare la ricapitalizzazione, di poco superiore all'attuale valore di Borsa dell'istituto senese, tra fine maggio e giugno.

Banca Mps ha detto che con i proventi dell'aumento, intende anche rimborsare in anticipo i restanti 1,071 miliardi di Monti bond che scadrebbero per 600 milioni quest'anno, 150 nel 2016 e 321 nel 2017.

La banca senese viene da una analoga impegnativa operazione sul capitale da 5 miliardi di euro conclusa all'inizio dello scorso mese di luglio, che servì anche a ripagare 3 dei 4,07 miliardi di sostegno pubblico ricevuto con i Monti bond. Anche allora l'istituto aveva fatto precedere l'operazione da un raggruppamento azionario in ragione di una nuova azione ogni cento possedute.   Continua...