Borsa Milano chiude in netto calo causa realizzi, Mps -10%, bene Gtech

martedì 3 marzo 2015 17:53
 

MILANO, 3 marzo (Reuters) - Le classiche prese di beneficio hanno oggi penalizzato la Borsa di Milano che termina la seduta in netto ribasso, in linea con gli altri mercati europei.

"Non ci sono motivi per allarmarsi. Si tratta di realizzi in una giornata senza appuntamenti market mover in agenda", dice un trader.

L'indice FTSEMib lascia sul terreno l'1,39%, l'Allshare l'1,25%. Volumi sull'azionario per circa 3,5 miliardi di euro. In Europa il FTSEurofirst 300 cede lo 0,88%

In luce GTECH (+2,04%), che corre da quando ha avuto il via libera della Nevada Gaming Commission all'acquisizione di IGT ed oggi è aiutata da ragioni tecniche. Positive anche TENARIS (+1,58%) e STM (+0,67%).

In lieve ribasso GENERALI. Esn/Banca Akros giudica neutro l'effetto delle indiscrezioni stampa sulla nomina di Paolo Scaroni nel board della partecipata russa Ingosstrakh, sulla quale non esclude nuove svalutazioni.

Bene FINMECCANICA (0,55%). La società sta sondando il mercato sulla vendita di asset della controllata americana Drs Technologies e non esclude di cedere una quota significativa del gruppo, secondo quanto riferiscono fonti vicine alla materia.

Molto volatile FIAT CHRYSLER che termina in ribasso del 3,33%, sensibile alle numerose dichiarazioni dell'AD Sergio Marchionne, oggi a Ginevra per il Salone dell'auto. In un mese il titolo ha guadagnato circa il 20%. Un trader dice che sul titolo ha, oggi, pesato il dato più debole delle previsioni sulle immatricolazioni negli Usa, il primo dato più debole delle attese degli ultimi anni.

LUXOTTICA perde il 2,86% anche in questo caso sulle prese di profitto dopo il ricco dividendo che ha comunque generato qualche delusione.

Tra banche, in netto calo in Europa, spicca il ribasso di MPS che cede il 9,91%. Alcuni trader citano le indiscrezioni stampa secondo cui domani il Cda potrebbe decidere in merito all'aumento di capitale e al raggruppamento delle azioni. Negli ultimi 30 giorni il titolo ha guadagnato il 48%. "Questo titolo è in balia del trading, ed essendo salito di più di recente, oggi è penalizzato maggiormente dalle prese di profitto", rileva un trader.   Continua...