Ovs punta a crescita 40% quota mercato, esordio in Borsa in calo

lunedì 2 marzo 2015 12:39
 

MILANO, 2 marzo (Reuters) - Esordio negativo per Ovs , che oggi è sbarcata in borsa con una capitalizzazione di circa 931 milioni e l'obiettivo di crescere ancora, conquistando nuove quote di mercato in Italia.

In Borsa il titolo ha debuttato in calo e a metà seduta perde lo 0,54% a 4,078 euro, rispetto a un prezzo di collocamento di 4,1 euro. Il FTSE Mib è piatto.

"L'obiettivo è mantenere la promessa di crescere in un mercato che non sappiamo se crescerà. Quindi vogliamo continuare ad aumentare le quote di mercato attraverso la prosecuzione del piano di sviluppo, con l'apertura di nuovi negozi", ha spiegato l'AD Stefano Beraldo a margine della cerimonia di quotazione, mettendo in evidenza che il mercato italiano è in fase di consolidamento.

"C'è spazio per un aumento della quota (di mercato) anche del 40% in cinque anni" in Italia, ha precisato Beraldo. Attualmente Ovs ha una quota di mercato di circa il 6,3%.

Se l'Italia è la priorità, "l'estero resta un'area di attività che stiamo guardando con attenzione", ha aggiundo l'AD.

Un impegno per un'ulteriore crescita di Ovs arriva anche da Nikos Stathopoulos, managing partner di Bc Partners, azionista di maggioranza di Ovs con circa il 55% dopo la diluizione avvenuta con l'Ipo.

"Il nostro focus è proseguire con la crescita di Coin e Ovs", ha spiegato Stathopoulos, sottolineando che il fondo non ha fretta di uscire dall'azionariato.

Il manager ha messo in evidenza che il prezzo dell'Ipo è 'giusto' anche se con uno sconto significativo rispetto, ad esempio, Next in Gran Bretagna. Stathopoulos ha quindi sottolineato il potenziale di 'upside' per il titolo.

L'Ipo di Ovs ha ricevuto richieste pari a circa due volte l'offerta, secondo i dati finali comunicati dalla società.   Continua...