Pierrel, banche approvano rimodulazione debito per 17,5 mln

lunedì 2 marzo 2015 11:29
 

MILANO, 2 marzo (Reuters) - Pierrel annuncia che Banca Popolare di Milano, Unicredit e Bnl hanno approvato la rimodulazione dell'indebitamento del gruppo, per la cifra complessiva di 17,5 milioni di euro.

In una nota della società si legge che l'accordo prevede: il pagamento di circa il 60% del debito complessivo, da giugno 2015 fino a giugno 2021, mediante il pagamento di trimestralità crescenti su base annuale; il pagamento del debito residuo in un'unica soluzione al 31 dicembre 2021 (con possibilità di rinegoziarne i termini); il pagamento degli interessi sospesi in tre rate costanti entro il 31 dicembre 2015.

L'accordo con le banche prevede inoltre un aumento di capitale di Pierrel "sulla cui tempistica e sulle cui modalità il mercato verrà tempestivamente informato" (per ammontare e numero di azioni tali da consentire l'esenzione dalla pubblicazione del prospetto informativo), nonché l'impegno dell'azionista di maggioranza Fin Posillipo Spa a sottoscrivere integralmente la quota di propria competenza.

Alle ore 11,15, a Piazza Affari il titolo Pierrel sale del 4,78% a 0,74 centesimi.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato completo cliccando su.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia