Grecia, possibile versamento fondi a marzo con avvio riforme - Dijsselbloem

lunedì 2 marzo 2015 09:36
 

2 marzo (Reuters) - I creditori internazionali della Grecia potrebbero pagare parte dei 7,2 miliardi di euro dell'ultima tranche di prestiti del bailout di Atene già questo mese, se Atene inizia ad adottare le riforme necessarie.

Lo ha detto il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem in un'intervista al Financial Times.

"Il mio messaggio ai greci è: provate a iniziare il programma prima che la completa rinegoziazione sia terminata", ha detto. "Ci sono punti che possono esser avviati oggi. Se fate questo, allora a un certo punto a marzo, potrebbe esserci un primo versamento. Ma questo richiede passi avanti veri e non semplici intenzioni", ha sottolineato.

La Grecia, che non ha accesso ai mercati finanziari e deve confrontarsi con un deciso calo del gettito fiscale, a metà marzo rischia di trovarsi senza liquidità. Il ministro delle Finanze Yanis Varoufakis ha dichiarato che Atene faticherà a ripagare i creditori, a partire dal Fondo monetario internazionale, che a marzo attende un rimborso da 1,5 miliardi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia