PUNTO 1-Renzi conferma provvedimento su banda larga a prossimo cdm

venerdì 27 febbraio 2015 17:34
 

* A palazzo Chigi si lavora ancora sui dettagli del piano

* Fra le ipotesi anche incentivi ai clienti per il passaggio

* Cosa prevedeva il documento di consultazione pubblica (Aggiunge dettagli da fonti e background)

ROMA, 27 febbraio (Reuters) - Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha confermato oggi che il provvedimento del governo per lo sviluppo della banda larga sarà esaminato dal prossimo consiglio dei ministri.

Il premier e segretario del Pd ne ha parlato nell'incontro di oggi pomeriggio con i parlamentari del suo partito.

Ieri Reuters ha scritto che il provvedimento sulla banda larga, con investimenti per 5-6 miliardi, sarà esaminato dal cdm di martedì prossimo 3 marzo.

Per quel che riguarda la natura del provvedimento si tratterà di una delibera di recepimento del documento sulla strategia italiana per la banda ultralarga presentato dal governo per la consultazione pubblica il 19 novembre scorso dopo averlo proposto a Bruxelles.

Ma più fonti vicine alla situazione dicono che in questi ultimi giorni si sono intensificati gli incontri di palazzo Chigi con esperti ed operatori del settore per la messa a punto dei dettagli del documento.

Secondo due fonti, fra i punti ancora in discussione ci sarebbe anche l'ipotesi di incentivare a partire dal 2018, qualora il piano non raggiungesse gli obbiettivi di copertura del territorio e della popolazione, i clienti che decidono il passaggio all'ultrabanda. Ma sarà una sorta di clausola di salvaguardia da definire in caso di necessità.   Continua...