BORSE ASIA-PACIFICO - Temporaneo calo prezzi greggio raffredda indici

venerdì 27 febbraio 2015 08:44
 

INDICE                        ORE  8,25    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                        488,25    -0,09       467,23
 TOKYO                         18.797,94     0,06    17.450,77
 HONG KONG                     24.945,83     0,18    23.605,04
 SINGAPORE                      3.424,38    -0,05     3.365,15
 TAIWAN                         9.622,10    -0,80     9.307,26
 SEUL                           1.985,80    -0,37     1.915,59
 SHANGHAI COMP                  3.310,72     0,37     3.234,68
 SYDNEY                         5.928,77     0,34     5.411,02
 MUMBAI                        28.989,88     0,85    27.499,42
    
    27 febbraio (Reuters) - I mercati asiatici oggi sono in lieve ribasso, con
il forte calo registrato temporaneamente nella notte dai prezzi del greggio che
ha frenato l'appetito per il rischio, mentre il dollaro è stabile dopo che dati
Usa positivi sono tornati ad alimentato le attese di una risalita dei tassi di
interesse da parte della Federal Reserve.
    L'indice principale MSCI della regione, che non include la
borsa di Tokyo, perde lo 0,09% alle 8,25 ora italiana.
    L'indice giapponese Nikkei ha chiuso a +0,1%, a un nuovo massimo da
15 anni, sui dati positivi della produzione industriale e lo yen più debole.
    Le borse europee sono attese in lieve calo dopo il recente rally che ha
spinto gli indici ai massimi da sette anni.
    Sul fronte Usa, a rincuorare i mercati dopo i segnali arrivati dalla
presidente della Fed Janet Yellen sono intervenuti, ieri, i dati che hanno
mostrato un'inflazione oltre le attese. Oggi gli investitori attendono i dati
definitivi sul Pil del quarto trimestre, un altro test sullo stato di salute
dell'economia a stelle e strisce.
    Chiusura positiva per SHANGHAI dopo che un giornale ufficiale cinese
hanno scritto che cinque banche di piccole dimensioni hanno ricevuto il via
libera dell'istituto centrale a ridurre il coefficiente delle riserve
obbligatorie di ulteriori 50 punti base. A guidare il rialzo i titoli dei
settori Information technology, finanziario e manifatturiero. L'indice Shanghai
Composite ha chiuso la settimana in rialzo del 2%, febbraio a +3,1%.
    Sostanzialmente piatta HONG KONG. Prada guadagna il 2,5%.
    SEUL ha chiuso in territorio negativo interrompendo una serie di
sette chiusure col segno più, con i titoli a maggiore capitalizzazione - come 
Hyundai Motor - in calo. La borsa sudcoreana chiude comunque il mese
di febbraio in rialzo, dopo aver guadagnato a gennaio quasi il 2%.
    TAIWAN ha chiuso in territorio negativo. In leggero calo SINGAPORE
.
    In territorio positivo MUMBAI, con i titoli delle società di
infrastrutture che salgono sulle speranze di misure per attrarre investimenti.
    Invertendo la rotta dopo le perdite di inizio seduta, SYDNEY ha
chiuso in rialzo grazie al rally nei settori finanziario e telecomunicazioni.
         
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia