Enel, collocato circa 5,74% per circa 2,2 mld euro - nota Tesoro

giovedì 26 febbraio 2015 09:09
 

ROMA, 26 febbraio (Reuters) - L'ex monopolista dell'energia elettrica Enel ha ceduto circa il 5,74% del capitale per un importo complessivo intorno a 2,2 miliardi di euro, ha annunciato oggi in una nota il ministero dell'Economia.

La partecipazione del Tesoro in Enel è scesa così dal 31,24% al 25,50%, dice la nota.

L'operazione è stata condotta attraverso un Accelerated Book Building riservato a investitori qualificati in Italia e investitori istituzionali esteri, spiega la nota, con BofA Merrill Lynch, Goldman Sachs International, Mediobanca - Banca di Credito Finanziario S.p.A. e UniCredit Corporate & Investment Banking.

La notizia della cessione di una quota di Enel era stata riferita già ieri sera da una fonte vicina alla situazione.

Il governo aveva annunciato l'anno scorso di voler cedere fino al 6% del gruppo elettrico entro la fine del 2014, ma ha poi deciso di posporre il collocamento a causa delle cattive condizioni del mercato.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia