Borsa Milano cedente su realizzi, vola Rai Way dopo offerta EI Towers

mercoledì 25 febbraio 2015 12:25
 

MILANO, 25 febbraio (Reuters) - Piazza Affari si concede una pausa di riflessione dopo la corsa di ieri quando ha toccato i massimi di otto mesi, come effetto del via libera dell'Eurogruppo al piano presentato dalla Grecia.

La lieve sottoperformance del mercato italiano rispetto agli altri europei dipende, come sempre, dalla maggior presenza di banche nel listino principale, oggi oggetto, soprattutto le popolari, di prese di profitto.

"E' una giornata sostanzialmente neutra. Il mercato sta prendendo un po' di profitto dopo essere andato molto bene di recente. Si aspetta di capire se ci sono altri temi da cavalcare", spiega un trader.

Alle 12,20 l'indice FTSE Mib cede lo 0,63%, l'Allshare lo 0,60%. Piatta Francoforte, leggermente cedenti Londra e Parigi. Volumi per 1,15 miliardi di euro.

RAI WAY sotto i riflettori con un balzo del 14% a 4,222 euro e volumi già pari a 17 volte la media sull'intera seduta dell'ultimo mese dopo l'Opas annunciata da EI TOWERS , mista cash e carta, a 4,5 euro per azione. Ben comprata anche la società acquirente (+7,46%) così come la controllante MEDIASET (+2,05%).

"Il mercato premia la valenza strategica e le opportunità finanziarie dell'operazione ignorando al momento il premio rispetto ai multipli", spiega un trader.

Prosegue il denaro su WORLD DUTY FREE (+1,05%) dopo che ieri Gilberto Benetton ha parlato di diverse manifestazioni di interesse e oggi i quotidiani tracciano diversi scenari in merito ai papabili acquirenti.

Realizzi sulle POPOLARI e in particolare su POP EMILIA , UBI BANCA e BANCO POPOLARE che cedono oltre 2%.

YOOX debole in vista dei conti preliminari che saranno diffusi oggi. La rivale Asos a Londra cede oltre 1%.   Continua...