Borsa Usa poco mossa dopo testimonianza Yellen

martedì 24 febbraio 2015 17:11
 

NEW YORK, 24 febbraio (Reuters) - Azionario americano poco mosso dopo la testimonianza del presidente della Fed, Janet Yellen, secondo cui l'istiuto centrale Usa si prepara a valutare un rialzo dei tassi di interesse ogni volta che terrà un meeting.

Nella sua audizione al Senato, Yellen ha modificato leggermente l'enfasi con cui la Fed parla dell'intenzione di procedere a un rialzo dei tassi per la prima volta dal 2006.

"E' la classica giornata di attesa", sintetizza Art Hogan, capo market strategist di Wunderlich Securities a New York.

"Yellen ha il difficile compito di parlare a Wall Street del fatto che la minute di gennaio non sono state così 'dovish' come i mercati le hanno interpretate e che un rialzo dei tassi a giugno è ancora una possibilità credibile perché la situazione dipende dai dati".

Sul fronte macro, l'indice S&P/Case Shiller dei prezzi delle abitazioni in 20 aree metropolitane ha registrato a dicembre un incremento del 4,5% rispetto all'anno precedente, superiore alle attese per 4,3% e al tasso di crescita visto a novembre (sempre di 4,3%).

Attorno alle 17, l'indice Dow Jones guadagna lo 0,37%, l'S&P 500 lo 0,14% e il Nasdaq perde lo 0,02%.

JPMorgan Chase sale del 2,2% a 60,66 dollari dopo aver comunicato che intende risparmiare circa 1,4 miliardi di dollari in spese annuali tagliando costi e semplificando le attività.

Comcast Corp, principale operatore tv via cavo Usa, ha diffuso i risultati del quarto trimestre con ricavi leggermente superiori alle attese, incrementando il proprio programma di buyback a 10 miliardi di dollari. Il titolo è salito dell'1,7% a 59,18 dollari.

Toll Brothers ha registrato guadagni del 4,1% a 38,62 dollari: Il principale costruttore Usa di case di lusso ha registrato utili trimestrali superiori alle attese.   Continua...