Borsa Milano senza direzione, bene Ansaldo e WDF,realizzi su Finmeccanica

martedì 24 febbraio 2015 12:28
 

MILANO, 24 febbraio (Reuters) - Piazza Affari senza direzione a fine mattina, incerta come le altre borse europee se proseguire il rialzo o stornare un po'. Il forte rialzo della borsa greca, dopo l'invio alla Ue della lista delle riforme, e il calo dello spread sul debito Italia/Germania non bastano a dare una spinta propulsiva agli indici.

Un trader cita come possibile market mover l'intervento di oggi pomeriggio del presidente della Fed Janet Yellen al Congresso.

Intorno alle 12,25 il FTSEmib sale dello 0,08%, fa poco meno l'Allshare, con il futures a un passo dai 22.000 punti: supporto a 21.700, resistenza a 22.100. Volumi sull'azionario intorno a 1,4 miliardi di euro.

In Europa il FTSEurofirst 300 segna +0,15%, poco mossi anche i derivati sugli indici Usa.

Spicca il balzo di oltre il 6% di Ansaldo STS che si avvicina al prezzo offerto da Hitachi di 9,65 euro per azione per rilevare il 40% circa detenuto da Finmeccanica. Il gruppo aerospaziale ha stretto un accordo con i giapponesi per cedere anche Ansaldo Breda e sul mercato perde quasi il 3% sull'onda dei realizzi.

In luce anche WORLD DUTY FREE (+4,5%) dopo nuove indiscrezioni su possibili acquirenti. Il presidente di Edizione Gilberto Benetton ha sottolineato di non ha ancora ricevuto offerte per una possibile integrazione, ma diverse manifestazioni di interesse.

Miste le banche (piatte in Europa ), con MPS scivolata fino a -6% e ora a -3% dopo un buon avvio sotto il peso delle prese di beneficio. Scende anche CARIGE dopo lo strappo al rialzo della vigilia.

Ancora tonica CENTRALE LATTE TORINO sulla possibile fusione con Centrale del Latte di Firenze, per la quale è in pista anche PARMALAT.

Pesante CEMENTIR dopo il sì dei soci all'aumento di capitale fino a 300 milioni.   Continua...