BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in crescita, cala Hong Kong

martedì 24 febbraio 2015 08:40
 

ROMA, 24 febbraio (Reuters) - 
 INDICE                        ORE  8,25    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     484,77       0,16     467,23
 TOKYO                         18.603,48    0,74     17.450,77
 HONG KONG                     24.737,21    -0,40    23.605,04
 SINGAPORE                     3.430,93     0,28     3.365,15
 TAIWAN                        9.629,37     1,05     9.307,26
 SEUL                          1.976,12     0,39     1.915,59
 SHANGHAI COMP                 Chiusa       --       3.234,68
 SYDNEY                        5.926,99     0,32     5.411,02
 MUMBAI                        28.998,87    0,08     27.499,42
 I mercati asiatici, nella settimana di riapertura dopo la
chiusura per il capodanno, si sono mossi in rialzo con l'unica
eccezione di Hong Kong.
    Sui mercati si aspettano indicazione sulle future decisioni
del presidente della Federal Reserve che oggi terrà un'audizione
alla commissione bancaria del Senato. Il presidente Yellen si
trova a fronteggiare una situazione anomala caratterizzata dal
rafforzamento dei dati sull'occupazione accompagnata da una
inflazione più bassa di quanto atteso e quindi la decisione su
un eventuale rialzo dei tassi appare più complicata.
    Il ritorno pieno all'attività è atteso però per mercoledì,
quando torneranno attive le borse continentali cinesi.
    L'indice principale MSCI della regione, che
non tiene conto di Tokyo, è in crescita dello 0,18% alle 8,20
ora italiana. Tokio ha chiuso in rialzo dello 0,74%.
    MUMBAI è positiva dopo le ultime due sedute in calo e
brillano le azioni di Housing development & infrastructure
 che hanno toccato il +2%. La borsa si muove con
prudenza perchè gli investitori aspettano di vedere le cifre del
bilancio federale, atteso il 28 febbraio. Il documento dovrebbe
contenere infatti le riforme annunciate dal governo già per
l'anno fiscale 2015-2016.
    SYDNEY ha raggiunto il massimo degli ultimi 7 anni spinta
dalle aspettative per i buoni risultati attesi per le società
del settore minerario, bancario e della finanza. 
    HONG KONG è in territorio negativo anche per l'annuncio del
colosso bancario Hsbc che ha mancato gli obiettivi
annunciati e i cui titoli sono crollati del 4%. Complessivamente
gli investitori si sono mossi con prudenza anche perchè in
settimana sono attesi i risultati di alcuni delle principali
blue chip. Prada in rialzo di circa 1%.
    TAIWAN ha chiuso in deciso rialzo, sfiorando l'1%, la prima
seduta dopo le festività per il capodanno iniziate il 13
febbraio. Il settore dell'elettronica è cresciuto dell'1,21%
sostenuto dagli acquisti di titoli delle società produttrici di
semiconduttori e componenti elettrici.
    SEUL chiude al massimo degli ultimi due mesi e mezzo dopo
che gli investitori hanno visto ridursi i pericoli di un'uscita
della Grecia dall'eurozona e malgrado una brusca caduta durante
la notte dei prezzi del petrolio.
     La borsa di SHANGHAI riapre domani.
    
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top
news anche su www.twitter.com/reuters_italia