Grecia, Portogallo ritiene inaccettabili aiuti senza impegni-premier

venerdì 20 febbraio 2015 14:02
 

LISBONA, 20 febbraio (Reuters) - Il Portogallo ritiene inaccettabile che l'Europa continui a sostenere finanziariamente la Grecia se Atene non si assume alcun obbligo.

Lo ha detto il premier portoghese Pedro Passos Coelho, aggiungendo che è ormai improbabile che la Grecia riesca ad evitare un terzo pacchetto di aiuti.

"La Grecia non ha chiesto un'estensione dei prestiti: vuole i soldi ma non vuole impegnarsi a rispettare gli impegni in relazione ai quali il denaro viene prestato, il che è inaccettabile", ha dichiarato Passos Coelho, intervenendo in parlamento.

"Oggi appare abbastanza chiaro che difficilmente la Grecia eviterà un terzo programma di assistenza", visto l'aggravarsi della sua situazione finanziaria, ha aggiunto.

Il premier portoghese ha poi sottolineato l'importanza di negoziare una soluzione per la Grecia "per creare un nuovo schema di assistenza, ma questo deve essere fatto dentro le regole del programma esistente" e si è augurato che Atene possa riconquistare la sua autonomia finanziaria completando il suo programma di bailout, come fatto da Portogallo e Irlanda.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia