Fonsai, Gdf Torino sequestra 9,5 milioni a Salvatore e Jonella Ligresti

venerdì 20 febbraio 2015 13:07
 

MILANO, 20 febbraio (Reuters) - La Guardia di Finanza di Torino ha sequestrato a Salvatore e Jonella Ligresti 9,5 milioni di euro in conti correnti e titoli, parte di una più ampia cifra che in precedenza la stessa famiglia Ligresti aveva cercato di trasferire in Svizzera durante le indagini della procura del capoluogo piemontese.

E' quanto fa sapere la Guardia di Finanza in una nota precisando che "si tratta di disponibilità finanziarie detenute in Italia e protette da un doppio schermo societario, costituito da una fiduciaria italiana e tre società lussemburghesi".

I legali dei Ligresti hanno confermato l'avvenuto sequestro.

Lunedì scorso le Fiamme gialle torinesi hanno annunciato di aver scoperto che alcuni esponenti della famiglia Ligresti avevano cercato di trasferire in Svizzera 16,7 milioni di euro in titoli e altri asset attraverso una fiduciaria italiana che è stata segnalata per non aver comunicato le operazioni sospette.

Una fonte legale, inoltre, ha spiegato che l'ammonatare oggetto del sequestro conservativo, in azioni Unipol detenute da tre società riferibili a Salvatore Ligresti e ai suoi figli, era già stato bloccato in sede civile.

Jonella e Salvatore Ligresti sono imputati assieme ad altri al Tribunale di Torino per aggiotaggio e falso in bilancio. Salvatore Ligresti inoltre è a processo anche a Milano con l'accusa di calunnia. Entrambi hanno sempre respinto ogni addebito.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia