Popolari, con riforma rischio diventino branch gruppi esteri- Fratta Pasini

giovedì 19 febbraio 2015 14:19
 

ROMA, 19 febbraio (Reuters) - Il forte rialzo di Borsa che ha visto protagoniste le banche popolari interessate dalla riforma che fa cadere il voto capitario incorpora la prospettiva che finiscano preda di grandi gruppi bancari esteri, unici ad avere i mezzi per questo tipo di acquisizioni.

Lo ha detto Carlo Fratta Pasini, presidente del Banco Popolare intervenendo in audizione alla Camera tra i rappresentanti di Assopopolari.

"Nessuno parla delle conseguenze del provvedimento", ha detto Fratta Pasini, che ha criticato il decreto del governo in fase di conversione in Parlamento, che abolisce il voto capitario e impone la trasformazione in Spa per le grandi popolari con attivi sopra 8 miliardi di euro entro 18 mesi.

I forti rialzi di Borsa, secondo il banchiere, "incorporano la prospettiva inerziale che queste banche diventino branch di altre grandi banche estere. Non abbiamo in Italia grandi fondi pensione o altri investitori istituzionali e solo le banche estere possono investire durevolmente", ha detto.

Sulla stessa tesi, il presidente del Cds di Popolare Milano Piero Giarda, ha paventato il rischio che "la trasformazione in spa senza protezione" che le banche popolari possano essere comprate "dalle grandi banche internazionale che non sono interesate ai nostri impieghi, ma sono interessate alla nostra raccolta".

Per Giarda, l'interesse dei grandi gruppi internazionali, "che ogni giorno vengono a trovarci" è legato alla presenza delle banche popolari nei territori più ricchi, dove vivono famiglie con elevata propensione al risparmio.

Sempre nell'audizione, Andrea Moltrasio, presidente del consiglio di sorveglianza di UBI Banca ha sottolineato che è possibile fare delle autoriforme, come quella fatta dal suo istituto e che si fa "confusione tra il tema della spa e la forma cooperativa con il tema della corporate governance", dicendo che esistono buone o cattive governance indipendentemente dal fatto che si parli di banche spa o banche cooperative.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia